venerdì 19 maggio 2017

​Ragazzina di 15 anni si getta dal quinto piano: è in fin di vita. "Un urlo lungo e tremendo"

«Mi trovavo sul terrazzino del mio appartamento e ho visto la persona che si è gettata, volare nel vuoto, dopo un urlo tremendo e lunghissimo». È questo il drammatico racconto fatto da una signora, che abita nello stesso condominio, dove ieri sera si è consumato il tragico fatto della ragazzina di 15 anni che ha tentato il suicidio, lanciandosi dal quinto piano della sua casa. «Ho seguito la scena con il cuore in gola - ha raccontato la donna.....
agli agenti della sezione Volanti, giunta immediatamente sul posto - ho capito subito che cosa era successo». È stata proprio la signora, che pure abita al quinto piano, a fianco dell'appartamento della 15enne, a dare immediatamente l'allarme alla centrale operativa del 113 e nel contempo al Suem 118, che ha dirottato sul posto un'ambulanza.

Gli stessi poliziotti hanno poi tenuto lontani altri residenti della zona, accorsi sul luogo dell'incidente. Potrebbe essere legato ad una delusione sentimentale o a dissapori in famiglia il motivo del tragico gesto di una quindicenne vicentina, nata e residente nel capoluogo berico, che ieri sera attorno alle 19 si è lanciata dal quinto piano del suo appartamento, facendo un volo di quasi 15 metri. Il tragico fatto è avvenuto in via Natta, nel quartiere dei Pomari, nella zona ovest della città di Vicenza, dove la ragazzina vive con i genitori. 

La ragazzina è caduta nel cortile interno, lato garage, del palazzone dove vive. Le sue condizioni sono gravissime: la 15enne, che frequenta il secondo anno di una scuola superiore della città, è ricoverata nel reparto di rianimazione dell'ospedale San Bortolo. Decisive saranno le prossime ore Sulla vicenda sta indagando la Squadra mobile della Questura, che sta analizzando anche smartphone e computer della ragazza, per capire se tale gesto possa in qualche modo essere stato "annunciato" a qualcuno. I sanitari del Suem, dopo l'allarme, hanno trovato la ragazza ancora cosciente: intubata sul posto, è stata poi trasportata in ambulanza all’ospedale San Bortolo dove è subito stata trasferita in rianimazione. 

Indagini in corso anche per capire se la caduta possa essere stata attutita in qualche modo, magari dai fili per stendere degli appartamenti ai piani di sotto.

Nessun commento:

Posta un commento