venerdì 14 aprile 2017

Aeroporto, “Basta rinvii, si inizi la valutazione ambientale”: nuovo sollecito a Enac

Stanchi dei rinvii e lungaggini, i sindaci dei 9 Comuni della Commissione Aeroportuale hanno scritto a Enac, invitandoli ad avviare immediatamente il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica: “Inaccettabile la loro nuova presa di tempo”. Con l’ultima firma del sindaco di Bolgare Luca Serughetti nella mattinata di venerdì 14 aprile i 9 Comuni membri della Commissione......
Aeroportuale, Azzano, Bagnatica, Bergamo, Brusaporto, Costa di Mezzate, Grassobbio, Orio al Serio, Seriate e appunto Bolgare, hanno inviato a Enac un nuovo sollecito ad avviare immediatamente il procedimento di Valutazione Ambientale Strategica.
Un’azione considerata necessaria dopo che Enac, nell’ultima Commissione Aeroportuale di natura tecnica del 5 marzo, aveva chiesto di utilizzare come scenario di base per la redazione della zonizzazione acustica le curve isofoniche che deriveranno dalle rilevazioni della prossima fase di sperimentazione che partirà il 22 giugno e per una durata di 6 mesi: “Un annuncio che ci ha spiazzato – commenta il sindaco di Orio al Serio Alessandro Colletta – Anche Enac, infatti, concordava sul fatto che come scenario di base venissero prese in considerazione le curve isofoniche del 2015. È un ulteriore tentativo di prendere tempo che causerebbe un nuovo ritardo nell’avvio di un procedimento che attendiamo da quattro anni: riteniamo inaccettabile la loro richiesta, vorrebbe dire aspettare ancora un anno con l’impossibilità di controllo sull’inquinamento acustico. Si sta rasentando il ridicolo: durante la commissione politica Enac si era detta d’accordo col Ministero dell’Ambiente, secondo cui l’Autorità Competente era Regione Lombardia e quella Procedente la Commissione Aeroportuale”.


Da qui la nuova richiesta dei Comuni che sia appunto la Commissione Aeroportuale a definire gli scenari di riferimento mettendo a raffronto la situazione consolidata con quella di sperimentazione e definendo tramite la Valutazione Ambientale Strategica lo scenario di minor impatto ambientale: “Sul procedimento tutti i Comuni sono compatti – conclude Colletta – La Zonizzazione Acustica è l’unico strumento che ci consentirebbe di contenere e abbattere l’inquinamento acustico: partendo ora bisognerebbe aspettare un anno, non possiamo accettare le condizioni di Enac che rimanderebbero il tutto ai primi mesi del prossimo anno”.

Nessun commento:

Posta un commento